Discussione:
Delphi 8 ufficialmente lanciato
(troppo vecchio per rispondere)
Alessandro
2003-11-03 17:28:30 UTC
Permalink
http://www.borland.com/delphi_net/
--
Alessandro -- D&D Support Team (http://www.dedonline.com)
Sostieni i ng liberi: abbonati a quelli a pagamento!
nospam
2003-11-03 18:35:09 UTC
Permalink
Post by Alessandro
http://www.borland.com/delphi_net/
Cavoli che prezzi! Non capirò mai il marketing della Borland :-( Perchè non
hanno fatto anche una versione Personal o Standard per gli studenti? Mah...
Zortek
2003-11-03 19:13:45 UTC
Permalink
Post by nospam
Cavoli che prezzi! Non capirò mai il marketing della Borland
beh neanche cosi' esagerati in fondo.. la PRO upgrade costa 399$.

Ciao, Sandro
nospam
2003-11-03 19:20:43 UTC
Permalink
Post by Zortek
beh neanche cosi' esagerati in fondo.. la PRO upgrade costa 399$.
Ma upgrade s'intende da qualsiasi versione? Se ho la Delphi 7 Personal
(quella da $ 99,00 per intenderci) vale il prezzo sopra? Oppure devo partire
da una Professional? Bye

M
Zortek
2003-11-03 19:28:12 UTC
Permalink
Post by nospam
Ma upgrade s'intende da qualsiasi versione? Se ho la Delphi 7 Personal
(quella da $ 99,00 per intenderci) vale il prezzo sopra? Oppure devo partire
da una Professional? Bye
il sito non dice niente a proposito della natura delle versioni precedenti:

http://shop.borland.com/dr/v2/ec_MAIN.Entry10?V1=619173&PN=1&SP=10023&xid=39696&DSP=&CUR=840&PGRP=0&CACHE_ID=0

dice genericamente "Delphi 3-6"; probabilmente anche una personal va bene, a
questo punto, considerando che Borland vuole con tutta probabilità spostare
l'intera utenza verso l'8 e il .NET.

Ciao, Sandro
Stefano Carboni
2003-11-03 20:30:02 UTC
Permalink
Post by Zortek
Post by nospam
Cavoli che prezzi! Non capirò mai il marketing della Borland
beh neanche cosi' esagerati in fondo.. la PRO upgrade costa 399$.
Gia'... ma non ha la VCL.
Quindi se vuoi fare il porting "veloce" o pseudo tale dei tuoi applicativi
devi per forza prendere la Enterprise

Ciao,
Stefano
Zortek
2003-11-04 02:57:32 UTC
Permalink
Post by Stefano Carboni
Gia'... ma non ha la VCL.
beh il framework .NET non ha in ogni caso la vcl ma un suo set di componenti
equivalente (e piuttosto limitato). In ogni caso tra PRO ed ENTERPRISE,
almeno stando a quanto si legge nello shop non ci sono differenze se non per
il fatto che con l'enterprise e' incluso nella confezione una copia di D7
Enterprise. Per quanto riguarda la migrazione, leggendo la descrizione della
PRO si legge:

"Simplify your move to .NET today with Delphi language RAD development for
the Microsoft .NET Framework including VCL Forms, Windows® Forms, ASP.NET,
Web Forms, local ADO.NET, and more"

parla di migrazione dalle "VCL Forms".

Ciao, Sandro
David Marcucci
2003-11-04 08:51:48 UTC
Permalink
Allora... dalle news
http://www.borland.com/news/press_releases/2003/11_03_03_borland_delphi8_fo
r_dotnet.html ):

Delphi 8 for the Microsoft .NET Framework is designed to enable:
Rapid development of rich and reliable applications with:

-

-

a.. Windows Forms and Visual Control Library (VCL) Controls and hundreds of
included classes and controls
-

-

Delphi developers to move to the.NET Framework using existing Delphi skills
and assets with:

a.. Familiar Delphi language syntax, helping to eliminate the learning
curve
b.. VCL controls that are backwards compatible with existing Delphi source
code and interoperable with the .NET Framework
c.. Database technologies that help to ease the migration of database
applications to the .NET Framework

Non mi sembra male no?
David Marcucci
2003-11-04 08:55:33 UTC
Permalink
Poi, già con Delphi 7 c'era il migration kit, come si legge da
http://www.borland.com/delphi/delphi_enterprise/index.html
:

"Get your applications ready for the path to Microsoft® .NET with the Delphi
7 Studio migration kit. "
Stefano Carboni
2003-11-04 09:28:39 UTC
Permalink
Post by David Marcucci
Poi, già con Delphi 7 c'era il migration kit, come si legge da
http://www.borland.com/delphi/delphi_enterprise/index.html
"Get your applications ready for the path to Microsoft® .NET with the Delphi
7 Studio migration kit. "
Guardatevi il PDF in cui c'e' la tabella comparativa delle 3 versioni. Nella
casella in cui si parla di VCL c'e' il "pallino rosso" solo nella Enterprise
e nella Architect. Di piu' nin zo...

Ciao,
Stefano
ca75
2003-11-04 19:29:27 UTC
Permalink
Post by Stefano Carboni
devi per forza prendere la Enterprise
scusate, ma è piu' forte di me, il comandante Kirk è daccordo?

ciao
--
--------------------------------------
Per rispondere in privato togliere ADD1975

Creato con M2, il rivoluzionario client e-mail di Opera:
http://www.opera.com/m2/
Luca T.
2003-11-04 21:09:40 UTC
Permalink
Post by ca75
scusate, ma è piu' forte di me, il comandante Kirk è daccordo?
Dipende dalla versione, se è quella di Picard non glie ne frega nulla. ;)

Ciao,
Luca
--
Linux registered user #291568 (http://counter.li.org/)
Electronic Frontier Foundation Member (http://www.eff.org/)
Mandrake Club Member (http://www.mandrakeclub.com/)
f***@delenda.net
2003-11-04 21:32:35 UTC
Permalink
In scriptura diei Tue, 04 Nov 2003 19:29:27 GMT, ca75
Post by ca75
Post by Stefano Carboni
devi per forza prendere la Enterprise
scusate, ma è piu' forte di me, il comandante Kirk è daccordo?
^^^^^^^^^^

E' più forte di me, ma sull'Enterprise JTK ha avuto il grado di
capitano e poi di ammiraglio, mai di commander..
Post by ca75
ciao
***@delenda.net
--
Just lift the damn weights ! - Fred Hatfield
Morde
2003-11-05 08:44:46 UTC
Permalink
Post by f***@delenda.net
E' più forte di me, ma sull'Enterprise JTK ha avuto il grado di
capitano e poi di ammiraglio, mai di commander..
Scusate, e' piu' forte anche di me, ma io sono un trekker della prima
generazione, e di Picard, data & company me ne puo' fregar de meno.
Dio quanto mi mancano gli scambi di battute tra Spock e MCCoy, e
l'intraprendenza di Kirk il quale, immancabilmente, seduceva ogni bellissima
donna che gli capitava nelle puntate... e lo scotch di Scott, e...
inevitabilmente... l'immarcescibile Enterprise.
http://www.startrek.com/startrek/view/series/TOS/index.html
--
Morde.
(morde at programmer dot net)
Paolo Arosio
2003-11-05 11:11:50 UTC
Permalink
Morde scriveva fra l'altro:

[f-up su it.fan.startrek]
Post by Morde
Post by f***@delenda.net
E' più forte di me, ma sull'Enterprise JTK ha avuto il grado di
capitano e poi di ammiraglio, mai di commander..
Scusate, e' piu' forte anche di me, ma io sono un trekker della prima
generazione, e di Picard, data & company me ne puo' fregar de meno.
[...]

See also:
Loading Image...

Saluti
Paolo Arosio
--
"La dimostrazione dell'esistenza di specie intelligenti nell'universo
e' che non ci vengono a trovare"
Roberto Lupi
2003-11-03 20:42:05 UTC
Permalink
Post by Zortek
Post by nospam
Cavoli che prezzi! Non capirò mai il marketing della Borland
beh neanche cosi' esagerati in fondo.. la PRO upgrade costa 399$.
Sapete se Octane oltre ad includere Delphi 7 (il programma) include
tutto quello che c'era in Delphi 7 Studio - in particolare, se è incluso
anche Kylix?
--
Roberto Lupi
bigmouth
2003-11-03 19:07:12 UTC
Permalink
Post by Alessandro
http://www.borland.com/delphi_net/
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo conoscevamo...
:-(
Post by Alessandro
Sostieni i ng liberi: abbonati a quelli a pagamento!
Tieni l'Italia pulita, butta i rifiuti in Svizzera!
Luca T.
2003-11-03 22:27:23 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo conoscevamo...
:-(
Non mi pare di aver letto se è possibile continuare a sviluppare senza .NET
Ossia, con Delphi 8 è possibile continuare a sviluppare EXE standard?
Fra tutti i dati tecnici che ho scorso (seppur velocemente) non mi
sembra si faccia alcun riferimento a questo.
Inoltre, non mi sembra di aver letto alcunché circa Kylix.

Tempo di impararsi Python?

Ciao,
Luca
--
Linux registered user #291568 (http://counter.li.org/)
Electronic Frontier Foundation Member (http://www.eff.org/)
Mandrake Club Member (http://www.mandrakeclub.com/)
Zortek
2003-11-04 03:00:21 UTC
Permalink
Post by Luca T.
Ossia, con Delphi 8 è possibile continuare a sviluppare EXE standard?
assolutamente no. Per continuare a sviluppare exe standard, infatti, ti
danno Delphi 7 nella confezione. D8 e' solo per .NET.

Ciao, Sandro
Luca T.
2003-11-04 06:39:16 UTC
Permalink
Post by Zortek
assolutamente no. Per continuare a sviluppare exe standard, infatti, ti
danno Delphi 7 nella confezione. D8 e' solo per .NET.
Quindi Delphi 7 sarà l'ultima versione che compila EXE standard della
Borland? Ossia non ci saranno ulteriori aggiornamenti se non una patch o
due? Ma il supporto .NET a Delphi non doveva essere semplicemente "una
scelta in più" data allo sviluppatore (allo stesso modo di CLX)?
Mi dispiace ma in questo caso non posso fare altro che abbandonare il
linguaggio... e mi dispiace veramente ma a questo punto Delphi mi è inutile.

Ciao,
Luca
--
Linux registered user #291568 (http://counter.li.org/)
Electronic Frontier Foundation Member (http://www.eff.org/)
Mandrake Club Member (http://www.mandrakeclub.com/)
Zortek
2003-11-04 07:17:40 UTC
Permalink
Post by Luca T.
Quindi Delphi 7 sarà l'ultima versione che compila EXE standard della
Borland?
esatto. E pare che nelle intenzioni della Microsoft ci sia l'abbandono
dell'ambiente Win32 entro il 2006, con il passaggio a Longhorn che
supportera' solo .NET, in previsione della blindatura di Palladium che
avverra' di li' a poco; la stessa Microsoft tuttavia ha gia' comprato e
comincia a distribuire Virtual PC, una macchina virtuale per emulare un
"vecchio" sistema Win32.

Ciao, Sandro
f***@delenda.net
2003-11-04 08:40:10 UTC
Permalink
Post by Zortek
Post by Luca T.
Quindi Delphi 7 sarà l'ultima versione che compila EXE standard della
Borland?
esatto. E pare che nelle intenzioni della Microsoft ci sia l'abbandono
dell'ambiente Win32 entro il 2006, con il passaggio a Longhorn che
supportera' solo .NET, in previsione della blindatura di Palladium che
No, assolutamente. Pirladium è una grossa incognita (spero sia bloccato
dalle proteste degli utenti come l'ID del Pentium) ma Longhorn continuerà a
supportare Win32 (e non potrebbe essere altrimenti, l'infrastruttura sotto
rimane il core di NT più dll win32 sopra) e anche Win16 e DOS tramite
NTVDM - sulle alpha in giro adesso il software di oggi gira benissimo. Dal
punto di vista di Delphi 7 Longhorn è NT 6.0 con ADO 2.8 (e Jet 4 SP.8) -
per tutto il resto, le novità, grafica vettoriale (Avalon), 'Trova' con sql
server embedded (WinFS) e IPC/Webservice semplificati (Indigo) bisognerà sì
usare managed code. Però vista anche l'epoca di vacche alquanto magroline il
passaggio a Longhorn sarà tuttaltro che immediato, e sarà necessario
supportare e anche sviluppare qualcosa di nuovo in Win32 ancora per diversi
anni. Io spero in un Delphi 8 per Win32 (non è sicuro ma nemmeno escluso)
certo un Delphi 9 mi sembra improbabile. Può anche darsi che ci sia un
ritorno a una situazione simile ai primi anni 90 quando win 3.1 era molto
diffuso ma buona parte dello sviluppo specie fatto da piccole swhouse era
fatto in clipper su dos.
Post by Zortek
avverra' di li' a poco; la stessa Microsoft tuttavia ha gia' comprato e
comincia a distribuire Virtual PC, una macchina virtuale per emulare un
"vecchio" sistema Win32.
Questo potrà essere vero per i sistemi a 64 bit e/o per il prossimo
decennio, ci sono ancora tante macchine che reggono solo 98 o al massimo ME,
fino a quando non faranno la fine delle macchine coi floppy a 5.25..
Post by Zortek
Ciao, Sandro
MaoSw
2003-11-04 10:40:07 UTC
Permalink
Post by f***@delenda.net
Può anche darsi che ci sia un
ritorno a una situazione simile ai primi anni 90 quando win 3.1 era molto
diffuso ma buona parte dello sviluppo specie fatto da piccole swhouse era
fatto in clipper su dos.
Bei tempi, eravamo in pochi, ma buoni. :-))))

Ciao
Marco
Dario
2003-11-04 17:59:19 UTC
Permalink
Post by Zortek
assolutamente no. Per continuare a sviluppare exe standard, infatti, ti
danno Delphi 7 nella confezione. D8 e' solo per .NET.
Non credo. Sul sito Borland ho letto che Delphi 7 verrà dato (insieme a Delphi
8) a chi ha una regolare licenza Delphi 6 o precedente...
Quindi chi compra Delphi 8 e non ha una licenza Delphi precedente alla 7,
ottiene solo Delphi 8.

Dario.
Marco Breveglieri
2003-11-04 00:45:05 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo
conoscevamo... :-(
Ma no dai, non siamo così drammatici. :-)

Le cose che apprezzo di Delphi, la velocità di compilazione, il
linguaggio orientato agli oggetti, la vasta gamma di componenti
disponibili, la "furbizia" dell'ambiente rispetto a molti altri rimarrà
sempre, anche se ora l'impegno di tutti questi elementi è incentrato
alla produzione di applicazioni .NET invece di Win32.
--
Marco Breveglieri <***@abls.it>
ABLS Team Snc <http://www.abls.it>

Open Delphi Manual (http://groups.yahoo.com/group/delphi_open_manual/)
Zortek
2003-11-04 03:02:20 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo
conoscevamo...
Post by bigmouth
:-(
piu' che altro e' la morte di Borland cosi' come la conoscevamo; da oggi,
infatti, diventa una semplice "succursale" di Microsoft.

Ciao, Sandro
bigmouth
2003-11-04 07:39:18 UTC
Permalink
Mentre attraversavo bo74r8$1a82jm$***@ID-43509.news.uni-berlin.de,
un giorno senza sole,
Post by Zortek
Post by bigmouth
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo
conoscevamo... :-(
piu' che altro e' la morte di Borland cosi' come la conoscevamo; da
oggi, infatti, diventa una semplice "succursale" di Microsoft.
Questo forse no... Almeno finche' avranno altri prodotti non legati alle
tecnologie M$.

C++BuilderX e' ancora "acerbo", ma se ci sara' una versione 2.0 potrebbe
essere un ottimo prodotto.
Kylix non e' male, e non credo che smetteranno di supportarlo.
JBuilder e' diventato quasi uno standard di riferimento, nel suo campo.

Se la Borland annuncera' ufficialmente la morte di questi 3, allora ci sara'
da preoccuparsi.
Stefano
2003-11-04 10:00:57 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Kylix non e' male, e non credo che smetteranno di supportarlo.
Kylix è morto (la causa a sentir loro risiede nel fatto che ne sono state
acquistate poche copie).

Ciao.

Stefano.
David Marcucci
2003-11-04 10:22:19 UTC
Permalink
Hai un link?
Cmq, come è stato detto molte volte, non me ne stupisco a causa del costo
rapportato all'ambiente a cui è destinato.
Stefano
2003-11-04 10:51:42 UTC
Permalink
Post by David Marcucci
Hai un link?
No. Sono passato da Smau e ho fatto la classica domanda:
"Hei ma ha ancora senso sviluppare in Delphi??? O conviene passare a C# e
compagnia bella".
Mi hanno assicurato di dormire sonni tranquilli per quanto riguarda Delphi
su piattaforma Win32/.Net.
Per quanto riguarda Kylix riporto testuali parole:
"...no Kylix non è piu' in sviluppo. Purtroppo le persone che l'hanno
scaricato gratuitamente poi non
hanno acquistato la licenza. Mi spiace. Ma per portare avanti i progetti
servono soldi.."
Ciao.

Stefano
f***@delenda.net
2003-11-04 21:46:35 UTC
Permalink
In scriptura diei Tue, 04 Nov 2003 10:51:42 GMT, "Stefano"
Post by Stefano
Post by David Marcucci
Hai un link?
"Hei ma ha ancora senso sviluppare in Delphi??? O conviene passare a C# e
compagnia bella".
Mi hanno assicurato di dormire sonni tranquilli per quanto riguarda Delphi
su piattaforma Win32/.Net.
"...no Kylix non è piu' in sviluppo. Purtroppo le persone che l'hanno
scaricato gratuitamente poi non
hanno acquistato la licenza. Mi spiace. Ma per portare avanti i progetti
servono soldi.."
Ho letto sul blog (delphi.weblogs.com credo) di uno che è alla Borland
Conference che almeno per l'anno prossimo non prevedono upgrade.
Un peccato, il prezzo specie all'inizio era molto alto, e ha purtroppo
parecchi problemi di installazione, deployment delle applicazioni e
compatibilità con le ultime distribuzioni (un po' però è colpa anche
di Linux però).

***@delenda.net
--
back in metropolis, circuses and elephants
where the oranges grew
Stefano Carboni
2003-11-04 09:45:54 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Post by bigmouth
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo
conoscevamo...
Post by bigmouth
:-(
piu' che altro e' la morte di Borland cosi' come la conoscevamo; da oggi,
infatti, diventa una semplice "succursale" di Microsoft.
Una riflessione.
La Borland, con Delphi, ha sempre seguito "l'onda Microsoft".
Dal Borland Pascal 7.0 che e' stato l'unico compilatore Pascal
multipiattaforma fatto dalla borland (DOS, DOS DPMI e Win16) , si e' passati
al Turbo Pascal per Windows.
Tutto cio' e' stato soppiantato da Delphi 1.0, che compilava solo per Win16
e faceva morire la famosa OWL a vantaggio (evviva evviva) della VCL.
Poi e' uscito Delphi 2.0, che compilava solo per Win32 e abbandonava
definitivamente Win16. Ora come allora, anche se in anticipo sui tempi,
Delphi 8 compila solo per .NET, abbandonando Win32.
Delphi e' un prodotto molto flessibile, ma e' utilizzato maggiormente per
applicativi di alto livello e non per drivers o programmi time consuming.
Questo e' un peccato perche' ne ha tutte le potenzialita', ma immagino che
la Borland abbia valutato bene questa scelta (a proposito, avete riempito i
loro questionari?).
Per tutti gli altri applicativi sta tirando fuori un altro prodotto, ancora
giovane ma promettente, che potra' veramente avere successo come prodotto
multipiattaforma (CBuilderX).
Quindi, sebbene mi lasci un po' l'amaro in bocca (visti gli applicativi che
sviluppo), la scelta Borland non mi ha stupito e la trovo in linea con la
storia di Delphi. Spero solo che la M$ non faccia uno dei suoi bei cambi di
rotta, altrimenti la vedo grigia

Ciao,
Stefano
Stefano
2003-11-04 10:57:45 UTC
Permalink
Post by bigmouth
Post by Alessandro
http://www.borland.com/delphi_net/
Esattamente come si temeva... :-( La morte di Delphi come lo
conoscevamo...
Post by bigmouth
:-(
Scusami, puoi spiegarti meglio?
Il fatto che Delphi sia al passo con i tempi mi sembra una cosa positiva.
Io pero' sono un neofita (è un annetto che ci lavoro), mi piacerebbe
capire da chi ha molta piu' esperienza di me, il perchè di questi
timori.

Stefano.
Zortek
2003-11-04 12:21:44 UTC
Permalink
Post by Stefano
Il fatto che Delphi sia al passo con i tempi mi sembra una cosa positiva.
i problemi sono principalmente tre:

1) la migrazione degli applicativi gia' esistenti verso il .NET, cosa che
sicuramente si rivelera' costosa e complicata, e che tutti temiamo non avra'
benefici tali da compensare il costo

2) la stabilita' operativa della piattaforma .NET, che e' tutta da
verificare

3) il fatto che .NET per dichiarazione stessa di Microsoft e' il trampolino
di lancio verso Palladium, le cui conseguenze puoi facilmente immaginare

Ciao, Sandro
Continua a leggere su narkive:
Loading...